Carta dei servizi

La Regione Toscana ha posto, come priorità della propria attività, la centralità del diritto alla salute di ogni cittadino.

La salute è intesa come bene prezioso di ogni individuo e interesse dell’intera collettività ed ogni pubblica amministrazione ha il dovere di tutelarla, non solo assicurando un affidabile e sicuro sistema di prevenzione, di cura e di riabilitazione, ma anche garantendo a tutti la possibilità di usufruire pienamente ed equamente delle opportunità e dei servizi offerti.

La Carta dei Servizi è il documento prodotto per far conoscere le attività offerte ed i livelli di qualità garantiti all’utente, in particolare per gli aspetti che riguardano l’umanizzazione dell’assistenza, il diritto all’informazione ed alla tutela dell’utente.

Si presenta come un insieme di opuscoli o un’unica guida ed è a disposizione di tutti negli Uffici per le Relazioni con il Pubblico e nelle sale di attesa dei Presidi che erogano prestazioni sanitarie all’utenza.

La Carta dei Servizi è stata istituita con la Direttiva del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994.

Nella direttiva viene affermato per la prima volta il principio in base al quale “le aziende si impegnano nei confronti del cittadino-utente a fornire determinati livelli di servizio e a garantire precise forme di tutela” e “i soggetti erogatori danno immediato riscontro all’utente circa le segnalazioni e le proposte da esso formulato”.

La Carta dei Servizi è alla base di un nuovo rapporto tra cittadino/utente e pubblica amministrazione erogatrice di servizi. Si configura come “patto” tra il soggetto erogatore del servizio ed il cittadino; è uno strumento di formalizzazione dei diritti dei cittadini e degli impegni assunti dai soggetti gestori dei servizi, tramite la definizione degli obiettivi, dell’impegno assunto per il raggiungimento di quest’ultimi, i propri standard di qualità, che possono essere controllati direttamente dal cittadino. Informa inoltre sulle modalità attraverso le quali è possibile segnalare un disservizio o presentare reclamo. Questo documento consente di rendere i servizi trasparenti ed accessibili, attraverso una informazione adeguata a tutti i cittadini sulle prestazioni erogate dall’ente.

Con la Legge n. 273/1995 la Carta dei Servizi diventa un documento vincolante e obbligatorio per gli enti erogatori di servizi pubblici.

In base alla Legge Regionale Toscana n. 40/2005 la Carta dei Servizi rappresenta lo strumento attraverso il quale le pubbliche amministrazioni orientano ed adeguano le proprie attività alla soddisfazione dei bisogni dell’utente.

Ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013 la Carta dei Servizi risponde "agli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni".

La Carta dei Servizi dell'Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (ISPO), quale Ente del Servizio Sanitario Regionale, è uno strumento di informazione per la popolazione e gli operatori sanitari sulle attività di prevenzione e diagnosi in ambito oncologico svolte presso l'Istituto.

Il contenuto della Carta dei Servizi viene aggiornato periodicamente e adottato da parte della Direzione di ISPO con un'apposita deliberazione, che rende la medesima documento ufficiale dell'Istituto.

Nella Carta dei Servizi di ISPO sono contenuti:

  • i programmi di screening rivolti alla popolazione asintomatica (cioè che non ha alcun disturbo);
  • gli esami che possono essere fatti presso ISPO con richiesta medica.

In particolare sono illustrati:

  • i servizi presenti presso ISPO;
  • gli esami rivolti alle persone sintomatiche, cioè che avvertono precisi disturbi;
  • i programmi di screening (o programmi di diagnosi precoce su chiamata), esami rivolti a persone asintomatiche, cioè che non hanno alcun disturbo;
  • il follow-up di soggetti con rischio aumentato;
  • i percorsi di Riabilitazione Oncologica integrati;
  • le modalità di prenotazione degli esami ed i tempi di attesa;
  • il significato delle parole più usate nel linguaggio medico relative alla prevenzione dei tumori, di seguito denominate “le parole della medicina”.

L’Istituto ai sensi della DGRT n. 1234/2014 partecipa al progetto “nuovo repertorio di impegni per la carta dei servizi sanitari – promozione e finanziamento progetti aziendali” e ha iniziato il percorso dall’anno 2014 previsto dall’osservatorio regionale della carta dei servizi per la valutazione delle attività e dei servizi offerti all’utenza.

Consulta la Carta dei servizi di ISPO pdf

 

Per contatti telefonici con il front-office dell'Istituto di Villa delle Rose telefonare dalle ore 8.00 alle ore 18.00 al numero 055 3269771.

Per informazioni tramite e-mail utilizzare l'apposita sezione "Contatti" nel sito dell'Istituto.

Consultare la Carta dei Servizi per avere informazioni specifiche sulle modalità di accesso alle singole prestazioni.